“Credo sia un mercato che, se mi passa un termine, va protetto. Al di là di quelli che sono gli orientamento comunitari. Penso che palazzo Chigi, pur stando dentro le regole, possa trovare una modalità per assicurare l’informazione alle agenzie italiane tutelando allo stesso tempo i posti di lavoro”. Lo dice al VELINO Renata Polverini, vicepresidente di Forza Italia della commissione Lavoro della Camera, commentando la scelta del governo di indire un bando di gara europeo per i contratti di servizio con le agenzie di stampa. “Non esiste al mondo – tuona l’esponente Azzurro -. Noi siamo il paese che guarda sempre a processi di liberalizzazione sulle questioni che invece gli altri paesi continuano a proteggere. A cominciare dalle Poste per poi guardare alle ferrovie. Anche la liberissima Gran Bretagna - conclude Polverini - nel momento in cui decise di privatizzare gran parte del proprio patrimonio, stabilì che alcuni asset non dovessero essere privatizzati. Penso che in questo caso la comunicazioni di Palazzo Chigi debba restare in solide mani italiane”.