Rischio Frexit dopo le elezioni presidenziali francesi? "Non voglio considerare scenari di questo genere". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, al termine del Consiglio europeo a Bruxelles. "Credo che ci sia una posizione anti europea molto forte nell'elettorato francese - ha sottolineato - ma c'è anche una posizione di fiducia verso l'Europa che per i sondaggi è largamente maggioritaria. Mi auguro che quella posizione trovi il modo di esprimersi nelle urne. L'Italia comunque rispetterebbe il voto". Per quanto riguarda la Brexit, il premier italiano ha annunciato: "noi siamo chiamati a una riunione che potrebbe svolgersi a inizio aprile o maggio, nella quale dovremo decidere "le linee guida per il negoziato con il Regno Unito". "La posizione dell'Italia - ha spiegato - è cercare di tenere distinto il merito sui diversi dossier economici da alcuni punti fermi come la collaborazione su Nato, alleanze internazionali e cooperazione. Inoltre, vorremmo tener fuori le dispute sui residenti, perché sia i nostri che i loro hanno dei diritti acquisiti che sarebbe un errore mettere in discussione. Su questo, il governo di Londra ci ha sempre rassicurato. Poi, sui dossier economici la trattativa sarà complicata".

Detto questo, Gentiloni ha sottolineato: "esco dalla riunione del Consiglio europeo con un relativo ottimismo. Seppur consapevole delle difficoltà dell'Unione europea, mi sembra ci sia la consapevolezza comune del fatto che l'incontro di Roma, per l'anniversario dei Trattati, possa essere una opportunità, un'occasione di rilancio". Per il premier è fondamentale " valorizzare il significato che l'Ue ha avuto in questi anni e rendere omaggio alla decisione dei sei paesi fondatori nel 1957". E, in vista dell'anniversario dei trattati , "non un singolo Paese ha messo in discussione l'importanza di lavorare a una dichiarazione condivisa e firmata da tutti - ha concluso -. Ci sarà un lavoro di redazione di questo documento un recepimento delle diverse proposte, mi auguro entro la fine della prossima settimana".