Il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, è stato in visita oggi negli stabilimenti Avio di Colleferro (Roma) accompagnato dall’Amministratore Delegato, Giulio Ranzo. All’incontro – spiega una nota di Avio - erano presenti anche Luce Fabreguettes, Direttrice delle MissioniArianespace, Josef Aschbacher, Direttore dell’Osservazione della Terra di ESA e Roberto Battiston, Presidente dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). La visita, a pochi giorni dal successo del nono lancio di Vega in Guyana francese, è avvenuta in occasione della produzione del primo P120C, il più grande motore monolitico in fibra di carbonio a propellente solido mai realizzato al mondo, sviluppato con tecnologia innovativa nell’ambito dei programmi promossi dall’Agenzia Spaziale Europea. Il nuovo motore, più leggero e performante di quelli tradizionali, è lungo 12 metri, ha un diametro di 3,5 metri e conterrà 142 tonnellate di propellente. E’ il primo esemplare di una famiglia (P120C) che equipaggerà sia Vega C sia Ariane 6, i nuovi lanciatori europei che voleranno rispettivamente nel 2019 e 2020. Oltre agli impianti di produzione del Vega, il Presidente Tajani ha anche visitato il cantiere dove sta sorgendo il nuovo stabilimento che realizzerà in fase di produzione i motori P120 per Vega C e Ariane 6. L’impianto di oltre 8000 mq è particolarmente innovativo ed equipaggiato con macchinari all’avanguardia per la produzione ed il testing degli involucri dei motori stessi.

Il presidente Antonio Tajani ha detto: “L’industria aerospaziale europea svolge un ruolo fondamentale per la competitività dell’intera Europa. Avio, fiore all’occhiello dell’industria italiana, mostra in questo contesto di saper fare sistema con i partner europei giocando un ruolo importantissimo nei programmi dei lanciatori attuali e futuri.” "Il Vega è un esempio dell’Europa che cammina insieme verso l’obiettivo dell’accesso autono- mo allo spazio”, ha sottolineato il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston. “La produzione di un elemento fondamentale della famiglia dei lanciatori europei in questi stabilimenti dimostra come le sinergie aumentano l'efficacia dei programmi, il conteni-mento dei costi e la capacità di competere in un settore strategico. La visita del Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, è significativa e rappresenta il riconoscimento del valore che ha l’industria spaziale per lo sviluppo e la crescita economica del nostro continente".

L’Amministratore di Avio, Giulio Ranzo, ha commentato: “La visita del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani in Avio testimonia l’attenzione dell’Europa per un settore cruciale della space economy come quello dei lanciatori. Insieme all’ESA e ad Arianespace, Avio ha potuto presentare al Presidente Tajani un concreto esempio di efficace cooperazione europea tra industrie e istituzioni che realizza sviluppo tecnologico, nuovi investimenti produttivi e si fa apprezzare sui mercati internazionali. Avio partecipa a tale missione con l’obiettivo di contribuire a rendere l’accesso allo Spazio sempre più facile, sicuro ed efficace”.