Il Comitato di Redazione di Il Velino/AGV News, dopo l’incontro di tutti i Cdr delle agenzie di stampa nazionali con il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, ribadisce che l’informazione non è un qualsiasi prodotto industriale o di servizio da mettere a gara ma un bene comune tutelato in Costituzione, come Governo e Parlamento hanno sottolineato all'articolo 1 della nuova legge sull'editoria. Il vecchio sistema delle convenzioni è legittimamente criticabile e riformabile, proprio i cdr delle agenzie di stampa lo hanno messo in chiaro fin dal 2012, quando presero l’iniziativa di mettere a uno stesso tavolo Governo, editori, sindacato dei giornalisti e operatori del settore. Il cdr di Il Velino/AGV News ribadisce la massima preoccupazione per il rischio paralisi del sistema dell’informazione di base e sottolinea l’esigenza di acquisire elementi concreti sul modo in cui il Governo intende tutelare l’occupazione sia nella fase di prevedibile turbolenza giudiziaria, sia nella stabilizzazione del futuro regime. Rilancia quindi, anche attraverso la Fnsi, la richiesta di apertura di un confronto vero e partecipato prima che qualsiasi decisione venga assunta dal Governo. E rilancia anche l’appello a tutti i parlamentari perché raccolgano un allarme che riguarda un bene che va al di là di qualsiasi schieramento, il pluralismo dell’informazione, e portino la discussione nelle aule di Camera e Senato. Per questi motivi, il cdr di Il Velino/AGV News indice - di concerto con le altre agenzie di stampa - come prima di una serie di iniziative urgenti e coordinate finalizzate all’apertura del confronto e alla discussione degli orientamenti governativi, un’assemblea di redazione da tenersi a partire dalle 14 di martedì 21 marzo.