Il premier britannico Theresa May attiverà la procedura prevista dall'articolo 50 del Trattato di Lisbona il prossimo 29 marzo. Intanto inizierà oggi un tour che la porterà ad incontrare i leaders di Galles, Irlanda del Nord e Scozia per ribadire l’importanza di restare uniti nelle settimane più delicate della Brexit. Prima tappa il Galles dove May si recherà con il suo collega di partito David Davis il ministro inglese (che si occupa della transizione che porterà la Gran Bretagna fuori dall’Unione Europea) a meno di due settimane dalla scadenza della dell’attivazione del processo. "Voglio che ciascuna parte del Regno Unito sia in grado di sfruttare al meglio le opportunità che si prospettano: come per esempio i benefici per le imprese gallesi di essere parte in avanti e per gallese alle imprese di beneficiare dei vantaggi del libero scambio” ha sottolineato May. Il Galles si è schierato per la Brexit al fianco dell’Inghilterra, mentre gli elettori di Scozia e Irlanda del Nord si sono espressi per rimanere nell’Unione europea. In particolare la Scozia: la scorsa settimana il primo ministro Nicola Sturgeon ha promesso un nuovo referendum sull’indipendenza dal Regno Unito. I confini del regno sono comunque in subbuglio anche per le implicazioni della Brexit sui rapporti tra le ‘due Irlande’.

The British prime minister is set to begin a UK tour on Monday where she will meet the leaders of Wales, Northern Ireland and Scotland to ensure a "precious Union" prior to launching the EU divorce process, local media reported. Wales will be the first stop for Theresa May and her Brexit minister David Davis as she seeks to win the support of devolved governments, less than two weeks before the end of March deadline expires for triggering the EU exit clause. "I want every part of the United Kingdom to be able to make the most of the opportunities ahead and for Welsh businesses to benefit from the freest possible trade as part of a global trading nation," May said in a statement, as quoted by Sky News. Wales voted alongside England in last year’s referendum to quit the European Union. Together they outvoted Scotland and Northern Ireland, where majorities backed continued EU membership. Last week, Scottish First Minister Nicola Sturgeon reiterated her pledge to take Scotland out of the United Kingdom and promised a repeat referendum on independence in the middle of the Berxit process. Separately, Northern Ireland’s largest nationalist party, Sinn Fein, renewed its call for a border poll to reunite the region with Ireland.