Vincenzo Paragliola 56 anni, residente a Marano di Napoli, ritenuto affiliato al clan camorristico dei "Polverino-Nuvoletta", è stato posto in stato di fermo dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pozzuoli. L'uomo e' ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata da finalita' mafiose. Le indagini condotte dai militari dell'Arma hanno accertato che in piu' occasioni avrebbe minacciato un parente della titolare di una ditta edile, impegnata nella ristrutturazione di una palazzina del Vomero, tentando di estorcergli denaro da consegnare 'agli amici del posto'. Paragliola è stato condotto nel carcere di Secondigliano.