E’ stato individuato e bloccato un 21enne napoletano che adescava minori attraverso i social. A dare l’allarme un ragazzo al termine di un incontro che si era tenuto a scuola sul tema della ‘legalità’ dai Carabinieri della Stazione nel quartiere Pianura. Quella confidenza ha dato il via ad accertamenti che hanno portato fino all’abitazione di un 21enne di Pianura, dove i Carabinieri hanno trovato e sequestrato un pc e un cellulare contenenti materiale pedopornografico. Analizzando il computer e lo smartphone si è inoltre scoperto che il 21enne, utilizzando un falso profilo femminile su un noto social network, aveva adescato minori, anche di 12 e 13 anni, convincendoli a riprendere video a sfondo erotico e a mandarglieli. Il risultato delle indagini dei militari è stato condiviso dal G.I.P. di Napoli, che ha oggi emesso un’Ordinanza cautelare ai domiciliari subito eseguita dai Carabinieri.