"Lo Stato oggi e’ qualcosa di diverso da quello a cui faceva riferimento il nostro padre costituzionale. E allora la magistratura e' cambiata? Alcune decisioni che ci riguardano non vengono prese in Italia ma altrove e allora la magistratura si deve adeguare”. Lo ha detto il procuratore capo di Cosenza, Mario Spagnuolo intervenendo al convegno ‘Giustizia giusta e legalita’’, che si e’ svolto nella sala del Coni di Cosenza. “Come – si è domandato Spagnuolo - si e' trasformata oggi la criminalita’ organizzata? E' diventata una agenzia che eroga servizi e si riappropria di un consenso sociale che si traduce in un governo del territorio. E’ solo studiando – ha concluso che si puo’ contrastare tutto cio’".