“Il governatore della Calabria, Mario Oliverio, deve intervenire subito sulla grave situazione della casa di cura ‘Villa Aurora’, nota da mesi, che si ripercuote sull'assistenza sanitaria nell'area reggina e rischia nel concreto di portare alla disoccupazione e disperazione diverse decine di dipendenti”. Lo afferma, in una nota, la deputata M5s Dalila Nesci, alla Camera capogruppo M5s in commissione Sanità. La parlamentare ha chiesto formalmente un incontro con il governatore regionale e al prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, la convocazione di un nuovo tavolo urgente per affrontare il caso, anche per quanto riguarda gli stipendi arretrati del personale. Inoltre l'esponente 5stelle ha scritto al direttore generale dell'Asp competente di Vibo Valentia, Angela Caligiuri, sollecitando la verifica dei requisiti di legge presso la stessa struttura sanitaria. “La vicenda della riconversione dei posti letto di Villa Aurora – precisa la parlamentare M5s – non e' affatto chiara. E' indispensabile andare sino in fondo per capire ogni passaggio. Da tempo ho presentato un esposto alla Procura di Reggio Calabria, sulla scorta dei resoconti giornalistici. Non c'e' altro tempo da perdere, se si vogliono salvaguardare pazienti e lavoratori”. “Mi auguro – conclude Nesci – che le istituzioni raccolgano i miei inviti, perche’ e’ in gioco il futuro di molte persone, che attendono risposte certe, non più rinviabili”.