“Non è accettabile” che Roma invii “circa 110-120 tonnellate al giorno di rifiuti urbani a impianti di termovalorizzazione austriaci come accade oggi”. Quantitativo che potrebbe “raddoppiare” per “sopperire, almeno in parte, alle attuali problematiche del servizio di raccolta e che potrebbe ancora aumentare se non si programmeranno e realizzeranno interventi strutturali”. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti rispondendo al Question time in Aula alla Camera. Il ministro ha ricordato che è stato avviato “un positivo confronto” con la Regione Lazio mentre “non è stato ancora possibile un incontro con il Comune di Roma”. Tuttavia, ha aggiunto, è necessaria “una compartecipazione di tutti gli Enti nell'ambito delle rispettive competenze. Il Governo comunque, resta disponibile al dialogo”, ha concluso il ministro.