"Emerge un quadro torbido nella vicenda delle elezioni comunali di Somma Vesuviana, dove la stazione dei carabinieri sembra essersi trasformata in un comitato elettorale e dove le intimidazioni sono diventate sistematiche, tanto da indurre il ritiro di alcuni candidati. E' a rischio la tenuta democratica di quel comune e occorre una risposta dal Ministero degli Interni. Presenteremo un' interrogazione parlamentare nelle prossime ore": così in una nota i deputati di Mdp Arturo Scotto e Luisa Bossa.