Si terrà lunedì 22 maggio a Milano, a Palazzo Lombardia (Sala "Marco Biagi", ingresso N4, via Melchiorre Gioia 37), dalle 9,30 alle 13 la seconda “Giornata Nazionale sul contrasto al gioco d'azzardo patologico”. Ad aprire i lavori i saluti di Presidente di Regione Lombardia • Sindaco di Milano • Assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città Metropolitana, Regione Lombardia • Responsabile del Tavolo Regionale dei Comuni Capoluogo di Provincia contro il gioco d’azzardo patologico. “Il gioco d’azzardo, in ogni sua forma, è una realtà complessa con implicazioni in termini culturali, di ordine pubblico nonché di ricaduta sociale e sanitaria”, scrive in una nota la Regione Lombardia. “Obiettivo della seconda Giornata Nazionale sul contrasto al gioco d’azzardo patologico è quello di sviluppare sinergie e consolidare azioni significative sperimentate, al fine di tutelare le fasce deboli della popolazione. E’ importante comunque sensibilizzare e informare tutti che con il gioco si rischiano affetti, relazioni, lavoro e, in casi estremi, si sviluppa una vera e propria dipendenza patologica”.

La “Giornata Nazionale sul contrasto al gioco d’azzardo”, “sarà l’occasione per condividere le evidenze scientifiche che sono alla base dello sviluppo della patologia, ascoltare chi si assume la presa in carico e chi, a causa del gioco d’azzardo e della propria fragilità personale, ha ottenuto non vincite, bensì ulteriori problemi economici e familiari – sottolinea la Regione Lombardia -. I relatori della giornata sono pertanto portatori di conoscenze professionali, ciascuno con un proprio ruolo nella vita sociale e lavorativa, di persone che parleranno delle loro esperienze personali e testimonial che, a differenza di altri soggetti del mondo dello spettacolo o sportivi, esprimono il loro dissenso a quello che si continua a definire ‘solo un gioco’".