“Non esiste legalita’ senza giustizia sociale, non esiste vera emancipazione senza sete di liberta’. I veri passi in avanti nella battaglia contro tutte le mafie si fanno quando la comunita’ si ribella, quando il popolo riconosce il drago e decide davvero di combatterlo”. Lo ha detto il sindaco metropolitano di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà intervenendo a margine della cerimonia di conferimento del Premio ‘Legalita’ Sempre’ durante la V edizione della Giornata della Legalita’ di Roggiano Gravina (CS) alla quale hanno preso parte il Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao, il Questore Giancarlo Conticchio e il Comandante provinciale dei Carabinieri Fabio Ottaviani. “La lotta alla ‘ndrangheta va combattuta su piu’ fronti - ha aggiunto il sindaco - uno squisitamente repressivo, per il quale ringraziamo lo straordinario lavoro delle forze dell’ordine, un altro politico e amministrativo, che agisce sul piano della prevenzione, delle regole, della protezione delle risorse dalla longa manus mafiosa e dalla riassegnazione dei beni sottratti alla ‘ndrangheta per finalità sociali. Esiste poi un ultimo aspetto, squisitamente culturale, che guarda alla vita quotidiana delle persone, ai simboli, a segni sul percorso. Questo e’ il lavoro che a Reggio Calabria stiamo portando avanti, grazie alla squadra straordinaria che sorregge la nostra esperienza amministrativa. Trovo davvero confortante che oggi Reggio sia riconosciuta come un esempio positivo di questo percorso – ha concluso Falcomata’ - e che possa rappresentare un punto di riferimento locale e nazionale sui temi del contrasto alla criminalita' organizzata e per l’affermazione dei principi di legalita'”.