“Partiamo con il piede giusto: e’ un giorno importante, che segna l’esatto rispetto del cronoprogramma definito e che dovra’ condurre al completamento di tutti gli interventi entro tre anni”. Così il consigliere Bevacqua, presidente della Commissione Trasporti, in merito all’odierno avvio, presso la stazione di Ciro’ Marina, dei lavori relativi all’ammodernamento della ferrovia ionica. “Mi piace – afferma Bevacqua - ricordare come il poderoso investimento sia stato reso possibile anche dalla nuova normativa sui Trasporti Pubblici Locali discussa approvata nella Commissione da me presieduta”. “La rilevanza strategica del progetto – continua Bevacqua – risiede nella lungimiranza politica del presidente Oliverio e della sua giunta che hanno messo in campo un nuovo approccio alla mobilita’, caratterizzato dall’abbandono della vecchia e deprecabile pratica degli interventi polverizzati e, pertanto, incapaci di pervenire a soluzioni effettive: stavolta, si concentra l’investimento, secondo una logica organica e complessiva. E’ essenziale aver concentrato le risorse su un obiettivo specifico: mettere, finalmente, l’area ionica al centro dell’agenda politica, attraverso un investimento che mancava da 150 anni e che garantirà l’esercizio del sacrosanto diritto alla mobilità”. “Si tratta – conclude Bevacqua – di un punto di svolta che segna il passaggio dalla legislazione alle misure concrete. Solo se riusciremo a tradurre l’attività programmatoria in realizzazioni capaci di incidere positivamente sulla vita quotidiana delle comunità, potremo far comprendere ai tanti calabresi sfiduciati che l’ultimo biennio non e' trascorso invano, perché ha preparato risposte efficaci, a cominciare dal necessario collegamento fra i territori della nostra regione e con il resto del Paese”.