Via libera del Senato senza modifiche con 144 sì, 104 no e 1 astenuto alla cosiddetta “manovrina” che diventa così legge. Una correzione da 3,4 miliardi di euro dei conti pubblici per accontentare l’Europa e ripianare il disavanzo dello 0,2% di Pil. "Approvata manovra correttiva. Impegni di bilancio mantenuti senza nuove tasse. Priorita' ai fondi per la ricostruzione post terremoto", commenta su twitter il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. L'intervento correttivo è complessivamente pari, in termini di indebitamento netto, a 3,1 miliardi di euro, ed è in gran parte operato sul lato delle entrate (per circa 2,8 miliardi). Particolare rilievo assumono le misure volte a contrastare l'evasione fiscale e a deflazionare il contenzioso tributario. Dopo il passaggio alla Camera il testo ha visto l’introduzione di diverse norme che vanno dalla cultura allo sport, fino a web tax, voucher e monetine da 1 e 2 centesimi.

WEB TAX TRANSITORIA - Le imprese attive nel settore con oltre 1 miliardo di fatturato potranno fare accordi preventivi con l'Agenzia delle Entrate per evitare l’intervento della giustizia. NORMA AIRBNB - I portali che si occupano di turismo agiranno da sostituti di imposta e richiedere la cedolare secca al 21% a nome del fisco. Anche se non hanno una organizzazione stabile in Italia dovranno nominare un rappresentante fiscale.

TASSA DI SOGGIORNO – Anche le case private adibite a scopi turistici dovranno riscuotere la tassa di soggiorno.

SPLIT PAYMENT – Anche le partecipate pubbliche e le aziende quotate dal 1 luglio saranno sottoposte allo split payment. Nelle casse si prevedono entrate per 1 miliardo nel 2017 e 1,5 miliardi nel 2018.

ACCISE TABACCHI – Salgono le accise sulle sigarette che porteranno 83 milioni nel 2017 e 125 milioni a regime dal 2018.

VOUCHER – Tetto a 5.000 euro per lavoratore e datore di lavoro, con un ulteriore limite di 2.500 euro l'anno per le prestazioni a singolo datore. Arrivano inoltre i Libretti famiglia e il contratto di prestazione occasionale.

MULTE PER I SENZA BIGLIETTO SUI BUS – Multe fino a 200 euro e possibilità per le aziende di servirsi di persone fuori organico e sistemi di video sorveglianza.

STADIO – Possibile il diritto allo sfruttamento commerciale dell'area limitrofa in occasione di grandi eventi e via libera a nuove regole per la realizzazione di immobili non sportivi. ANAS-FS – Nasce un big dei trasporti. Gli investimenti aumenteranno del 10% nel 2017 e nel 2018.

ADDIO 1 E 2 CENTESIMI - Le monetine da 1 e 2 centesimi scompariranno dal primo gennaio 2018.

CLAUSOLE IVA – La manovrina alleggerisce i possibili aumenti Iva dei priossimi anni. Per l'aliquota agevolata del 10% si prevede un incremento nel 2018 all'11,5% anziché' al 13%, mentre per l'aliquota ordinaria del 22% si dovrebbe passare al 25% il prossimo anno, al 25,4% nel 2019 per poi scendere al 24,9% nel 2020 e tornare al 25% nel 2021.

TASSA SULLA FORTUNA – Taglio delle slot anticipato e dal primo ottobre prelievo sulla vincita oltre i 500 euro al 12%. Sale dal 6% all'8% il prelievo sulle vincite al Lotto, mentre il Preu sulle slot passa al 19% e quello sulle videolottery al 6%.

TERREMOTO – La legge stanzia 1 miliardo per gli anni 2017, 2018 e 2019. Nei comuni di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpiti dal sisma è istituita una 'zona franca urbana'.

SALVA MUSEI - Nella procedura di selezione pubblica internazionale non ci sono limiti di accesso per gli stranieri. La norma arriva dopo la sentenza del Tar che ha annullato cinque nomine di direttori di musei.