Alternativa popolare presenta al Senato una mozione sull’affaire Consip in linea con quella presentata lo scorso venerdì dal Partito democratico di cui è primo firmatario il capogruppo Luigi Zanda e controfirmata dall’ufficio di presidenza del gruppo. Attorno alla mozione dem la maggioranza sta lavorando in queste ore perché venga ritirata. Nodo della questione è l’accordo, ormai in dirittura d’arrivo tra i partiti di maggioranza, sulle dimissioni dell’amministratore delegato Luigi Marroni. Da quanto apprende il VELINO il presidente del Senato Pietro Grasso potrebbe non caledarizzare la discussione delle mozioni, ritenendo la questione ormai superata dalle dimissioni dei due rappresentati del ministero del Tesoro in consiglio di amministrazione, il presidente Luigi Ferrara e la consigliera Marialaura Ferrigno. Come prevede lo statuto entro otto giorni lo stesso Marroni deve convocare un’assemblea dei soci per nominare i nuovi membri del board.