“La vicenda Consip? C’è un’indagine in corso che sta rivelando sorprese, con meccanismi quasi eversivi, con pezzi di apparati dello Stato che falsificano le prove per cercare di fare arrestare il padre dell’ex premier, una roba abbastanza enorme di cui si parla poco”. Lo dice Matteo Orfini, presidente del Pd, oggi a Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Luigi Marroni, ad di Consip, però non si vuole dimettere. “Questo spetterà all’azionista, al governo”. Sulla vicenda crede più a Marroni o a Lotti? “Io credo a Lotti, sono sicuro della sua buona fede”. Avete presentato una mozione per cambiare i vertici Consip? “Andavano discusse le mozioni e noi volevamo preparare la nostra, ma è chiaro che siamo in una situazione abbastanza delicata com’è evidente, in cui un ricambio è auspicabile”.