“Le nostre battaglie contro il degrado negli Ospedali continua. Ieri notte siamo stati a fianco dei pazienti e del personale medico del San Giovanni Bosco sotto assedio dalle zanzare”. E non solo. Il consigliere regionale della Campania del gruppo Verdi, Francesco Emilio Borrelli ha lanciato l’allarme che riguarda l’ospedale di Napoli. Oltre alle zanzare i pazienti devono convivere anche con gli scarafaggi. Lo stesso consigliere la settimana scorsa denunciò le condizioni igieniche in un altro importante nosocomio del capoluogo campano, il San Paolo, a Fuorigrotta, pubblicando un’immagine che ha fatto il giro dei media nazionale che ritraeva una paziente circondata da formiche. Dopo le denunce e le ispezioni dei Verdi nel pomeriggio sono arrivate le prime zanzariere all'Ospedale San Giovanni Bosco ed è stata riattivata l'aria condizionata al Pronto Soccorso. "Il direttore sanitario ha risposto celermente alle nostre sollecitazioni per ottenere subito le zanzariere e di questo lo ringraziamo – ha dichiarato Borrelli - . Nei prossimi giorni saranno istallate circa 140 zanzariere per evitare l'invasione di zanzare e altri insetti che denunciavamo da giorni. Adesso si procederà anche ad una disinfestazione straordinaria all'interno dell'ospedale e una all'esterno dove ci sono diversi acquitrini che creano le continue invasioni di insetti. Inoltre è stata riattivata l'aria condizionata del nuovo Pronto Soccorso che però aspetta ancora il collaudo definitivo. Durante la notte sono passato in Ospedale per controllare la condizione dei pazienti e del personale medico e para medico. Alcune stanze erano vere e proprie fornaci piene di zanzare - ha aggiunto il consigliere campano -  Ad un certo punto da alcuni medicinali sistemati nell'Obi sono usciti degli scarafaggi. Anche questo episodio è stato segnalato al neo Direttore Sanitario che si è impegnato a intervenire subito. Continuerò le mie ispezioni negli ospedali campani per ottenere il massimo dell'efficienza".