A dieci giorni dall’approvazione in Consiglio dei ministri, il decreto Madia sulle società partecipate non è ancora approdato in Gazzetta Ufficiale perché manca, come già anticipato da VELINO lo scorso 15 giugno, la firma del ministro della Giustizia Andrea Orlando in qualità di Guardasigilli. Resta oscuro il motivo della mancata sottoscrizione ma la conseguenza, a quanto si apprende, sarebbe un nuovo rinvio delle nomine dei vertici delle società partecipate dal Mef che stando ai rumors è dovuto agli equilibrismi politici dietro una partita così importante e dalla scelta dei nomi per le poltrone.