"Prendiamo atto che il ministro Padoan ha cambiato idea" sulla necessità di rimuovere i vertici della Consip" e tuttavia "la decadenza dell'amministratore delegato Marroni si formalizzerà solo dopo l'assemblea". Lo ha detto il senatore Gaetano Quagliariello, intervenendo in Senato nel dibattito sulle mozioni su Consip chiedendo la prosecuzione del lavori e la successiva discussione delle mozion presentate sul tema della stazione unica appaltante italiana. La lettera inviata alla presidenza del Senato dal ministro Padoan e letta il Aula dal presidente del Senato: "bisogna prendere atto che Padoan ha cambiato idea. Non è la prima volta". "Lo scorso 8 marzo - ricorda il senatore del gruppo Federazione della Libertà - rispondendo a un question time relativo alla vicenda Consip, il ministro Padoan affermò: 'quanto alla richiesta relativa alla convocazione dell'assemblea perché sollevi dall'incarico l'ingegner Marroni, si osserva che l'amministratore delegato non si trova in una condizione per la quale lo statuto della società, che ha accolto la direttiva Saccomanni, contempla o prescrive la decadenza'".