Garantire un intervento sociale strutturato e integrato nell’area di Termini, mettendo a sistema all’interno di un unico Polo Sociale di prossimità l’Help Center, l’Unità mobile e il centro di accoglienza diurna e notturna Binario 95, per una gestione ottimizzata dei servizi e una progettualità di largo respiro. Con questo obiettivo si configura così il ‘Termini Social Corner’, inaugurato oggi dall’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre, dalla Presidente di Rete Ferroviaria Italiana Claudia Cattani e dal Presidente Cooperativa Sociale Europe Consulting Onlus Alessandro Radicchi. Il Polo Sociale Roma Termini – spiega una nota Fs - i cui servizi sono attivi in stazione sin dal 2002, ma assumono oggi una nuova veste integrata, si rivolge a persone (uomini, donne e transgender) in condizioni di marginalità estrema, adulte italiane straniere e apolidi, residenti e non residenti, anche temporaneamente presenti sul territorio e in grave difficoltà a causa di problematiche psicosociali e a rischio di emarginazione o cronicizzazione della propria condizione di bisogno. La nuova sede si inaugura in spazi nuovi e più grandi, concessi in comodato d’uso gratuito da Ferrovie dello Stato Italiane in seguito al riassetto interno della stazione Termini, che aveva reso non più funzionali i precedenti locali. L’attività ha registrato 2.503 accessi tra gennaio e maggio 2017 per un totale di 703 utenti, di cui 456 nuovi.