Sarà il ministro dell’Interno Marco Minniti ad aprire domani, venerdì 7 luglio, nella storica Sala dei Vescovi del Museo Diocesano di Spoleto (Chiesa di Sant’Eufemia), gli “Incontri di Paolo Mieli”, la rassegna curata da Hdrà, parte integrante del programma del Festival dei Due Mondi, che rappresenta un importante momento di dialogo con i grandi protagonisti della vita politica, economica, sociale e culturale del nostro Paese. Il tema che lega questa edizione degli Incontri sarà la città che per il quarto anno consecutivo li ospita: visioni, pensieri ed esperienze diverse si concentreranno su Spoleto come città ideale, come territorio da valorizzare in proiezione futura, come luogo di crescita economica e di confronto umano. Primi ospiti di Mieli saranno allora il ministro dell’Interno Marco Minniti e a seguire Fabrizio Curcio: il primo inaugurerà gli Incontri alle 15.30, mentre alle 16.30 sarà la volta del Capo del Dipartimento della Protezione Civile.

Il weekend proseguirà con l’Incontro del sabato: alle 11.00 sarà la volta del famoso architetto e ingegnere Carlo Ratti, socio fondatore dello studio internazionale di progettazione e innovazione Carlo Ratti Associati e insegnante al MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston. Domenica 9 luglio, si ritorna al doppio appuntamento: alle 10.15 Paolo Mieli intervisterà la scrittrice Teresa Ciabatti, in odor di Premio Strega con il suo ultimo romanzo La più amata, mentre a chiudere le danze, alle 11.00, ci sarà il giornalista del Corriere della Sera Aldo Cazzullo. La rassegna è un format di Hdrà a cura di Maria Carolina Terzi, Maddalena Maggi e Paolo Giaccio. Tutti gli incontri saranno in diretta su Twitter su #Mielincontra e fruibili sui social seguendo l'hashtag #Mielincontra. Oltre alle conversazioni programmate nella Sala dei Vescovi, Paolo Mieli intervisterà, nella serata di venerdì 14 luglio a Palazzo Collicola Arti Visive, Paolo e Baldassare Agnelli, interpreti con “Pentole Agnelli” di una tradizione imprenditoriale e familiare che ha fatto scuola nel mondo. A sostenere per il primo anno "Gli Incontri di Paolo Mieli” è JTI Italia, società del Gruppo Japan Tobacco, uno dei maggiori produttori di tabacco a livello internazionale. Da sempre impegnata nella valorizzazione dell’arte e della cultura come volano per lo sviluppo della società e per la crescita delle comunità locali, JTI Italia quest'anno ha scelto di puntare sugli Incontri di Mieli.