Drastico calo delle partite Iva nel settore dell’agricoltura. Secondo l’ultimo rilevamento del ministero dell’Economia, a maggio di quest’anno la flessione è stati pari al 21,9% molto più alta di quanto accaduto nel commercio (-8,3%) e nei trasporti (-7,7%). Nel complesso lo scorso mese sono state aperte 46.503 nuove partite Iva; in confronto al corrispondente mese dell’anno precedente si registra una flessione del 2,9%. La classificazione per settore produttivo evidenzia, come di consueto, che il commercio registra il maggior numero di aperture di partite Iva (20,5% del totale), seguito dalle attività professionali (13,9%) e dall’agricoltura (12,9%).