Non ha dubbi il presidente di Forza Italia al Senato Maurizio Gasparri: non voterà a favore dell’estensione della mutualità prevalente ai consorzi agrari. “Mi batterò contro questa ‘marchetta’ fatta alla Coldiretti dal Governo”, spiega Gasparri ad AGRICOLAE. Norma, spiega, “spuntata dopo che la Coldiretti ha fatto un po di scena in piazza contro l’esecutivo”. Proprio nei giorni scorsi c’è stata la manifestazione organizzata da Palazzo Rospigliosi contro l’accordo Ceta. “Qualcuno ci aveva già provato con Federconsorzi poco tempo fa, una misura che valeva 40 milioni di euro”, prosegue ancora Gasparri. “Mi batterò perché questa marchetta non venga fatta in cambio di qualche sala riempita in occasione del referendum perso”, conclude parlando di “consociativismo politico”. La mutualità prevalente nasce per il mondo cooperativo i quali utili non vengono divisi. In questo caso verrebbe estesa ai consorzi che sono però società a capitale.