Un lavoro certosino quello della Guardia di finanza che ha dato la possibilita’ di documentare una sottrazione di fondi che il procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri ha definito “spudorata”. Fondi europei destinati allo sviluppo di bandi per la gestione dei servizi per gli anziani. “Accanto alla documentazione ufficiale esisteva una documentazione ufficiosa, veniva presentata una rendicontazione artefatta per poter lucrare su delle spese che in realtà erano di gran lunga inferiori”, ha spiegato Bombardieri. “Si sono ‘distinti’ – afferma in maniera ironica l’aggiunto – per l’incapacita’ non solo nella realizzazione di un contributo quanto per la sottrazione di fondi che avveniva in maniera spudorata”.