Il Consiglio dell'Unione europea ha imposto sanzioni contro 16 siriani per il loro presunto ruolo nell'uso delle armi chimiche contro i civili. “Il Consiglio - si legge in una nota di Bruxelles - ha aggiunto 16 persone all'elenco di coloro che sono stati oggetto di misure restrittive dell'Ue contro il regime siriano. L'Ue ha aggiunto queste 16 persone per il loro ruolo nello sviluppo e nell'uso delle armi chimiche contro la popolazione civile”. Tra questi individui ci sono otto funzionari militari di alto rango e otto scienziati che sono “coinvolti nella proliferazione e nella consegna delle armi chimiche”. L'atto giuridico corrispondente e i nomi dei 16 siriani sanzionati dovrebbero essere pubblicati nella Gazzetta ufficiale di martedì 18 luglio.

The Council of the European Union imposed sanctions against 16 Syrians over their alleged role in the chemical weapons use against civilians, the Council said in a statement Monday. "The Council added 16 persons to the list of those targeted by EU restrictive measures against the Syrian regime. The EU added these 16 persons for their role in the development and use of chemical weapons against the civilian population," it said. The targeted individuals include eight high-ranking military officials and eight scientists "involved in chemical weapons proliferation and delivery." A total of 255 Syrians are now targeted under Brussels' travel ban and an asset freeze in addition to 67 entities, according to the EU Council. The EU institution's corresponding legal act and the names of the 16 sanctioned Syrians are expected to be published in the Official Journal on Tuesday, July 18.