Il segretario di Stato USA, Rex Tillerson, ha invitato tutti i paesi a sostenere forti sanzioni contro la Corea del Nord, dopo il secondo lancio di un missile balistico intercontinentale. "Tutte le nazioni dovrebbero prendere una forte posizione pubblica contro la Corea del Nord, mantenendo e rafforzando le sanzioni delle Nazioni Unite per assicurare che Pyongyang affronti le conseguenze per la sua inesorabile ricerca di armi nucleari e sui mezzi per lanciarle - ha detto Tillerson in una nota -. Come principali promotori economici dell'arma nucleare della Corea del Nord e programma di sviluppo dei missili balistici, la Cina e la Russia hanno la responsabilità unica per questa crescente minaccia alla sicurezza regionale e globale. Tillerson ha sostenuto che gli Usa hanno cercato la denuclearizzazione pacifica della Penisola coreana e la fine delle "azioni belligeranti" della Corea del Nord. Ma, ha aggiunto, "non accetteremo mai una Corea del Nord con armi nucleari né abbandoneremo il nostro impegno nei confronti dei nostri alleati e partner nella regione".

US Secretary of State Rex Tillerson urged all countries on Friday to support stronger UN sanctions against North Korea after it fired off a second intercontinental ballistic missile. "All nations should take a strong public stance against North Korea, by maintaining and strengthening UN sanctions to ensure North Korea will face consequences for its relentless pursuit of nuclear weapons and the means to deliver them," he said in a statement. "As the principle economic enablers of North Korea’s nuclear weapon and ballistic missile development program, China and Russia bear unique responsibility for this growing threat to regional and global security," he continued. Tillerson argued that the United States sought the peaceful denuclearization of the Korean Peninsula and the end to "belligerent actions" by North Korea, but added "we will never accept a nuclear-armed North Korea nor abandon our commitment to our allies and partners in the region."