La quarta commissione consiliare permanente, Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Simone Lupi (Pd), ha dato parere favorevole, a maggioranza, alla proposta di legge regionale n. 381 del 24 aprile 2017, "Disposizioni concernenti misure integrative, correttive e di coordinamento in materia di finanza pubblica regionale". Il provvedimento si compone di quattro articoli, arricchiti durante i lavori in commissione con numerosi commi aggiuntivi. Tra gli effetti più significativi dell’attività emendativa c’è innanzi tutto l’aumento dello stanziamento a favore del “Fondo per prevenire il dissesto finanziario dei comuni”, passato dagli 1,2 milioni di euro del testo originario dell’articolo 1 del provvedimento a 2,8 milioni nel triennio 2017-2019, grazie a un emendamento dell’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, e alle diverse modifiche al rialzo richieste nel corso dei lavori in commissione soprattutto dai consiglieri Valentina Corrado (M5s) e Francesco Storace (Mns). L’articolo 2 riconosce il diritto di opzione all’acquisto di determinati immobili (case cantoniere, caselli idraulici, abitazioni ecc.) appartenenti al patrimonio disponibile della Regione a coloro che vi “abitano o esercitano la propria attività sulla base di contratto di locazione scaduto o di provvedimento adottato da enti o aziende pubbliche e abbiano ivi stabilito la propria residenza”, come si legge nel testo pronto per l’Aula.

Nel testo proposto dalla Giunta, l’articolo 3 corregge un errore materiale nella legge di Stabilità regionale, portando da 300 a 800 mila euro lo stanziamento per la “Film commission di Roma e del Lazio”, la fondazione che ha il compito di incentivare le imprese cinematografiche a investire e produrre sul territorio regionale. Il secondo comma riguarda l’istituto della compensazione dei crediti all’interno del gruppo Regione Lazio. Come ha spiegato l’assessore Sartore, la norma consentirà alla Regione di effettuare compensazioni con i Comuni creditori della Regione che però hanno debiti nei confronti di Lazio Ambiente, la società regionale che si occupa di raccolta e trattamento dei rifiuti per diverse amministrazioni comunali che però sono indietro con i pagamenti. Fin qui la versione iniziale proposta dalla Giunta. L’attività emendativa in commissione ha arricchito l’articolo 3 (Disposizioni varie) di numerosi “interventi di manutenzione normativa”, usando la definizione del consigliere Daniele Fichera (Psi per Zingaretti), nei campi più disparati della legislazione regionale. Si va dalla proroga della cessazione dell’attività dell’agenzia regionale per la mobilità (Aremol), dal 30 settembre 2017 al 31 luglio 2018 (Storace), all’adeguamento dei canoni agricoli sui terreni di proprietà della Regione (Patanè), al rifinanziamento della legge in materia di fiere all’estero con 100 mila euro (Manzella) e alle modifiche della legge sulle botteghe storiche e mercati storici (Fichera).

E ancora: 100 mila euro per il 2018 vengono appostati alla voce del bilancio “Interventi per la disabilità” (Sabatini); due emendamenti contengono modifiche alla “Disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei spontanei e di altri prodotti del sottobosco” (Patanè, Aurigemma e altri); un emendamento riguarda il periodo d’addestramento dei cani da caccia in relazione al calendario venatorio (Sabatini); il sito istituzionale della Regione dovrà condurre, attraverso un collegamento ipertestuale, all’elenco delle associazioni professionali degli amministratori di condominio del ministero dello Sviluppo economico (Bellini); “apposite tecnologie” dovranno essere installate sui mezzi pubblici delle società operanti nel trasporto pubblico locale, “al fine di favorire l’accesso al servizio delle persone con disabilità o mobilità ridotta” (Simeone). Con un’apposita modifica alla normativa vigente, la Regione delega ai comuni le funzioni amministrative relative al rilascio delle concessioni degli spazi acquei all’interno dei porti dei laghi (Sabatini, Fichera); una norma più stringente obbliga i consorzi di bonifica alla verifica del corretto addebitamento dei costi per i lavori di bonifica (Corrado); alcuni interventi interessano la legge 53/1998 in materia di difesa del suolo e la legge 8/2015 in materia di demanio marittimo (entrambi di Pernarella e Corrado); 100 mila euro per ciascuna annualità 2017-2019 vanno a finanziare la riserva naturale della Sughereta di Pomezia, istituita con la legge regionale 12/2016 (Corrado, Lupi); una disposizione interviene in materia di personale regionale in servizio presso il Consiglio regionale (Righini); con un’apposita norma s’introduce il “rating di legalità” degli operatori economici (Abbruzzese e altri); un emendamento detta norme per il computo del reddito ricavato, in relazione alle disposizioni per il rilascio delle certificazioni di imprenditore agricolo professionale e coltivatore diretto (Sabatini, Di Paolantonio); una norma riguarda la riqualificazione del personale di Lazio Service ora in Lazio Crea (Malcotti, Di Paolantonio); alcune nuove disposizioni riguardano la geotermia (Sabatini e altri).

Al termine dei lavori della commissione, sono intervenuti per la dichiarazione di voto i consiglieri Francesco Storace (Mns), Valentina Corrado (M5s), Pietro Di Paolantonio (Cuoritaliani), Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia) (contrari) e il capogruppo del Pd, Massimiliano Valeriani (favorevole). Il testo licenziato oggi dalla quarta commissione è adesso pronto per l’Aula consiliare. Il presidente Lupi ha comunicato di essere il relatore di maggioranza. Tre i relatori di minoranza: Antonello Aurigemma (Pdl-FI), Righini, Di Paolantonio. Il presidente Daniele Leodori ha convocato la seduta ordinaria del Consiglio regionale n. 80 per martedì 1 agosto 2017 alle ore 12 per la trattazione del testo del collegato. I lavori si svolgeranno secondo il seguente calendario: • martedì 1 agosto 2017 dalle ore 12: discussione generale; • mercoledì 2 agosto 2017 dalle ore 12 alle ore 16: prosecuzione discussione generale; • giovedì 3 agosto 2017 dalle ore 11 alle ore 20: seduta; • venerdì 4 agosto 2017 dalle ore 11 seduta a oltranza. Mercoledì 2 agosto 2017, inoltre, a partire dalle ore 16 nel corso della seduta sono in programma le comunicazioni del presidente della Regione, Nicola Zingaretti, sulle problematiche inerenti le emergenze incendi e idrica sul territorio laziale.