A oltre due anni dalla sua nascita – e dopo una valanga di polemiche - il ddl concorrenza è finalmente legge. L’esecutivo ha incassato una fiducia (risicata) al Senato (con 146 sì, 113 no e nessun astenuto). Ha espresso soddisfazione il ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda: “La legge introduce significative novità in tema di assicurazioni, professioni, energia, comunicazioni, ambiente, trasporti, turismo, poste, banche e farmacie con l'obiettivo di stimolare la crescita e la produttività e consentire ai consumatori di avere accesso a beni e servizi a minor costo. Il MISE è fin d'ora al lavoro per definire nei tempi più brevi possibili tutti i decreti attuativi necessari per la piena efficacia della legge. Nel futuro occorrerà comunque ragionare sull'opportunità di procedere con un approccio settoriale eventualmente mediante decreti legge elaborati tenendo conto delle indicazioni dell'Antitrust”.

Meno entusiasmo, invece, dall’Antitrust. “Non possono sottacersi – sottolinea l’Authority - i passi indietro della versione approvata rispetto al testo originario, tuttavia la direzione è quella giusta: la concorrenza è un cardine per lo sviluppo del Paese, per abbassare i prezzi, ridurre le diseguaglianze, stimolare l’innovazione e aumentare il benessere dei consumatori. Il travagliato iter legislativo, durato oltre due anni, impone una riflessione sull’opportunità per il futuro di ricorrere a interventi più rapidi e incisivi: ad esempio non leggi omnibus, ma adozione di misure settoriali, volte a creare in ogni mercato un sistema di regole chiaro e trasparente, presupposto indispensabile per gli investimenti e la crescita economica!”. Le principali misure previste.

STOP A MERCATO TUTELATO GAS ED ENERGIA SLITTA DAL 30 GIUGNO 2017 AL 1 LUGLIO 2019 - Il processo di superamento del regime della “maggior tutela” per il mercato del gas e dell'energia prevede una serie di misure a garanzia del consumatore. Tra queste, la creazione di un portale informatico per la raccolta e la pubblicazione delle offerte sul mercato retail, in modo da favorire la confrontabilità delle tariffe e la trasparenza dei rapporti tra aziende e cittadini. Previsto anche il diritto dei consumatori alla rateizzazione della maxibollette e l'istituzione presso il Mise, anche qui per favorire la trasparenza, di un elenco ufficiale dei soggetti abilitati alla vendita di energia elettrica agli utenti finali.

STOP A MONOPOLIO POSTE SU MULTE E ATTI GIUDIZIARI - Soppressione, a partire dal 10 settembre 2017, del monopolio di Poste Italiane nel servizi di notifica e comunicazione degli atti giudiziari oltre che delle notifiche relative a violazioni del Codice della Strada.

RINNOVO TACITO PER LE ASSICURAZIONI (RC AUTO ESCLUSA), SCONTI AL SUD E SCATOLE NERE - Torna la possibilità di rinnovo tacito per le polizze assicurative del ramo danni in scadenza (no Rc auto). È previsto inoltre l’obbligo di fornire ai clienti informazioni esaustive circa le variazioni del premio in presenza di clausole bonus/malus. Previsti sconti per chi installa la scatola nera e per coloro che non causano incidenti da 4 anni e vivono nelle province a più alto tasso di sinistri. Entro un anno dall'entrata in vigore della norma, il governo adotterà un decreto sull'obbligo di installare la scatola nera.

PREVENTIVO SCRITTO PER GLI AVVOCATI – Il testo obbliga l'avvocato a comunicare al cliente un dettagliato preventivo relativo alla prestazione professionale richiesta con indicazione dei costi, in forma scritta e articolata per voci di spesa, sopprimendo l'attuale riferimento alla (eventuale) richiesta del cliente.

NOTAIO NECESSARIO ANCHE PER SRL SEMPLIFICATE - Per costituire srl semplificate servirà l'intervento del notaio. Non è passata la possibilità di farlo solo mediante scrittura privata.

FARMACIE, TETTO 20% A SOCIETÀ CAPITALI - Le società di capitale potranno controllare le farmacie, ma dovranno rispettare un tetto del 20% su base regionale.

PIÙ ATTENZIONE AL CLIENTE NEI SERVIZI TELEFONIA - Si cerca di aumentare la tutela del consumatore con interventi sulle spese di recesso e trasferimento dell'utenza che devono essere noti e commisurati al valore del contratto e ai costi reali sopportati dall'azienda. Le modalità di recesso devono invece essere semplici e analoghe a quelle di attivazione. Al cliente deve anche essere garantita la possibilità di comunicare il recesso o il cambio di gestore con modalità telematiche.

BOOKING, OK A NORMA PRO-ALBERGATORI - Gli albergatori potranno praticare prezzi e condizioni migliori rispetto a quelli offerti anche online.

BANCHE, TRASPARENZA DELLE OFFERTE - Prevista la realizzazione di un sito per la comparazione dei prezzi dei servizi offerti dai diversi istituti bancari.

FONDI PENSIONE, POSSIBILE ANTICIPO DELLE PRESTAZIONI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE - E' consentito ai lavoratori inoccupati da almeno 24 mesi di anticipare la liquidazione del fondo pensione fino a un massimo di 5 anni rispetto alla naturale scadenza. In tal caso la prestazione è assoggettata allo stesso trattamento fiscale del TFR anticipato.

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE, BONIFICATI I TERRENI CONTAMINATI - Viene garantita la bonifica dei terreni utilizzati dagli impianti di distribuzione di carburante dismessi, se viene accertata la contaminazione del terreno.