Si è svolto oggi, presso il Palazzo di Governo, un incontro presieduto dal Prefetto Carmela Pagano cui hanno partecipato il Vice Presidente della Giunta Regionale Campania, Fulvio Bonavitacola, il Sindaco della Città metropolitana, Luigi de Magistris, i Sindaci dell’area vesuviana, il Vice Presidente dell’Ente Parco del Vesuvio, oltre i vertici delle Forze dell’Ordine e i rappresentanti dei Vigili del Fuoco e dell’Esercito. Dall’incontro, incentrato sulla verifica congiunta delle iniziative messe in campo, con riferimento agli impegni assunti nella precedente riunione del 21 luglio scorso, sono emersi diversi dati. In primis, l’attività di pattugliamento effettuata dall’Esercito nei sette itinerari individuati su indicazione dell’Ente Parco, ha dato esito positivo e, pertanto, la stessa proseguirà fino a cessate esigenze. Il vice Presidente della Regione ha anche fatto riferimento ad intese in corso con il CNR per l’impiego di aerei ultraleggeri da mettere in campo per il più sollecito avvistamento di focolai di incendi. Il Sindaco della Città Metropolitana ha confermato l’adozione di una delibera già esecutiva che prevede lo stanziamento di 600.000,00 euro finalizzato all’acquisto di beni e mezzi utili allo spegnimento degli incendi da ripartire tra tutti i Comuni dell’area metropolitana. Particolare attenzione è stata rivolta alle iniziative da assumere per fronteggiare il rischio idrogeologico che grava sulle zone pesantemente interessate da incendi, come sottolineato anche dal Dipartimento nazionale della Protezione civile con circolare del 1 agosto scorso. I Sindaci, al riguardo, sono stati invitati a verificare i rispettivi piani di protezione civile, monitorando, in particolare, le rispettive reti di raccolta e di deflusso delle acque piovane, al fine di individuare tempestivamente eventuali criticità tecniche che potranno essere affrontate anche grazie al sostegno della Regione. La direttiva del Dipartimento nazionale della Protezione civile, per facilità di consultazione da parte dei Sindaci, sarà pubblicata anche sul sito della Prefettura. Le riunioni, allargate ai Sindaci di altri comuni interessati in questi giorni da rilevanti fenomeni di incendio, proseguiranno anche nel periodo autunnale per consentire il massimo raccordo tra tutti gli Enti interessati e il miglioramento della prevenzione al fine di rafforzare il livello di protezione ambientale e l’incolumità dei cittadini.