Interventi straordinari da parte della Prefettura e della Questura per l’emergenza sicurezza. E’ questa la richiesta di Giampiero Perrella, presidente della IV Municipalità di Napoli dopo le vicende in via Firenze. “Non c’è più tempo da perdere perché la situazione dell’ordine pubblico e della sicurezza nei dintorni della stazione centrale è oramai fuori controllo e la tensione tra gli abitanti altissima “ spiega Perrella che chiede “a Prefetto e Questore di intervenire con misure straordinarie, come già avvenuto anche alla stazione di Milano, per salvaguardare la sicurezza dei residenti e degli operatori della zona di piazza Garibaldi”.  Il dito viene puntato anche sui centri di accoglienza che andrebbero sottoposti a monitoraggi e controlli sul loro operato. “Invochiamo un indagine anche sul lavoro di alcuni centri di prima accoglienza della zona che stanno lasciando molti immigrati allo sbando senza alcuna reale assistenza e costringendoli a dormire e a bivaccare per strada” denuncia Perrella che “esprime solidarietà ai militari aggrediti ma sconcerto al tempo stesso per dei fatti gravissimi che ben si sarebbero potuti scongiurare se le istituzioni cittadine non avessero sottovalutato le denunce del territorio delle ultime settimane”.   Il presidente della IV Municipalità annuncia manifestazioni e sit-in in sinergia col territorio. “La Quarta Municipalità, tra campi rom e centri di prima accoglienza, sta pagando un conto troppo salato sul fronte dell’accoglienza- ribadisce-  il disagio va a questo punto distribuito su tutto il territorio di Napoli e provincia mentre noi, impegnati da mesi col Comitato Vasto su questi temi, siamo pronti a manifestare assieme ai cittadini per chiedere maggiore sicurezza e vivibilità”.