I principali indicatori economici continuano a segnalare una crescita stabile nell'area dell'Ocse nel suo complesso. Lo scrive una nota dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Crescita stabile – è l’indicazone del Composite leading indicator - in Giappone, in Canada e nell'Eurozona nel suo complesso. Ma gli stessi segnali arrivano anche da Stati Uniti e in Italia, mentre nel Regno Unito si confermano segnali di una crescita più contenuta. Invariate le spaettative di crescita per Germania e Francia, così come per la Cina e il Brasile. Tra le altre importanti economie emergenti, gli indicatori continuano a prevedere una dinamica di crescita stabile in India.