Mosca ritiene che le sanzioni e le minacce di usare la forza in Venezuela siano inaccettabili. Lo ha affermato la portavoce del ministro degli Esteri russo Maria Zakharova. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato l'11 agosto che Washington stava considerando la possibilità di una "opzione militare" nel paese latino americano nel caso fosse stata necessaria. "Le minacce del possibile utilizzo della forza militare straniera sono ancora più inaccettabili rispetto alle sanzioni economiche contro il Venezuela - ha sottolineato Zakharova -. Queste dichiarazioni vanno contro i principi del diritto internazionale sulla non interferenza negli affari interni degli stati sovrani e il rifiuto di utilizzare la forza. Consideriamo tali dichiarazioni come un attacco non solo contro Caracas, ma anche contro la regione nel suo complesso".

Moscow believes that sanctions and threats to use force in Venezuela are unacceptable, Russian Foreign Ministry spokeswoman Maria Zakharova said Thursday. US President Donald Trump said August 11 that Washington was considering the possibility of a "military option" in Venezuela in case it was necessary. "Threats of the possible use of foreign military force... are even more unacceptable [than economic sanctions against Venezuela]... Such statements go against the principles of international law on non-interference in internal affairs of sovereign states and the refusal to use force. We regard such statements as an attack not only against Caracas, but also against the region as a whole," Zakharova told a briefing.