Cresce l'attesa a Montalbano Elicona (Messina) per la prima edizione del Festival teatrale sulle Memorie, che dall'1 al 3 settembre condurrà nel caratteristico borgo medievale, eletto il più bello d'Italia nel 2015, artisti di fama internazionale come Sara Orselli, Juri Camisasca, Mario Barzaghi, Angelo Privitera, Frida Vannini e Mamadou Dioume. Si tratta dell'ultima tappa progetto turistico culturale “Tracce di Memoria”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, e presentato dall’associazione giarrese ArchiDrama in partenariato con l’associazione montalbanese l’Aurora, il Comune di Montalbano Elicona e realizzato con la collaborazione del Club dei Borghi più belli d’Italia. Tre giorni intensi di teatro, musica, danza, visite guidate, proiezioni esclusive e tavole rotonde che ospiteranno, tra gli altri, relatori del calibro di Berardino Palumbo, Giuseppe Carrieri e Andrea Orlando, che rappresenteranno la sintesi del lungo e complesso lavoro di recupero e rielaborazione delle memorie realizzato durante le fasi del progetto da artisti, ricercatori sociali ed esperti di marketing turistico. Il tutto realizzato nella suggestiva cornice del Castello Federico III d’Aragona e dell’antico Borgo Medievale.

Il Festival sarà aperto a compagnie teatrali, gruppi musicali, compagnie di danza o singoli artisti, provenienti da tutto il territorio nazionale ed internazionale, che lavorano sulla promozione e sul recupero delle “tracce di memoria” di vari luoghi e popoli. Il bando di partecipazione e l’intero programma del Festival sono consultabili sul sito www.traccedimemoria.net nella sezione dedicata. Durante il Fsetval sarà appunto prevista una sezione, intitolata “Memorie in parole, musica e danza”, in cui le compagnie e gli artisti selezionati tramite il bando presenteranno il proprio spettacolo relativo al recupero delle tracce di memoria di un luogo o di un popolo. Una giuria composta da artisti di fama nazionale ed internazionale, come Mamadou Dioume, Angelo Privitera e Sara Orselli, decreterà i primi tre classificati.

Sarà anche un'occasione unica per assistere gratuitamente agli spettacoli realizzati da artisti internazionali del calibro di: Mario Barzaghi, che presenterà Parashurama, lo spettacolo di teatro danza classico indiano in stile Kathakali prodotto dal Teatro dell'Albero; Juri Camisasca, che realizzerà un inedito concerto-incontro sul tema La memoria del suono, al quale seguirà il concerto Come albero scosso da interna bufera dei Fratelli Mancuso; in scena anche Sara Orselli, già membro della Compagnia Carolyn Carlson, e Frida Vannini, con lo spettacolo di danza contemporanea Frammenti di Lady M.+STILL della Compagnia Simona Bucci. L'associazione ArchiDrama presenterà inoltre un lavoro teatrale sulle memorie di Montalbano Elicona, realizzato con i giovani artisti che hanno preso parte ai vari laboratori residenziali, per la regia di Mamadou Dioume, le coregrafie di Sara Orselli e con le musiche realizzate durante il laboratorio musicale condotto da Angelo Privitera con la supervisione finale dei lavori a cura di Franco Battiato.