Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian, durante la sua visita a Mosca l'8 settembre, intende discutere con il suo omologo russo Sergey Lavrov sulla situazione in Libia, Siria, Corea del Nord e nell'est dell'Ucraina, nonché una serie di questioni bilaterali. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri francese in una nota. "Lo scambio di opinioni sarà incentrato sulla Libia, dove Jean-Yves Le Drian ha viaggiato il 4 settembre. La situazione in Siria e in particolare la composizione del gruppo di contatto internazionale per il movimento verso la soluzione del conflitto sarà anche su l'ordine del giorno", si legge nel testo in cui si afferma anche che i capi delle due diplomazie dovrebbero discutere la stesura di una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per aumentare la pressione sul regime nordcoreano in seguito ai test balistici condotti da Pyongyang. "Jean-Yves Le Drian discuterà con il suo collega questioni di sicurezza e stabilità in Europa, in particolare la situazione dell'Ucraina orientale, in continuazione dell'ultima conversazione tra i capi di stato del formato della Normandia il 22 agosto 2017", conclude il comunicato.

French Foreign Minister Jean-Yves Le Drian, during his visit to Moscow on September 8, plans to discuss with Russian Foreign Minister Sergey Lavrov the situation in Libya, Syria, North Korea and the east of Ukraine, as well as a number of bilateral issues, the French Foreign Ministry said in a statement Wednesday. "The exchange [of opinions] will be focused on Libya, where Jean-Yves Le Drian traveled on September 4... The situation in Syria and especially the composition of the international contact group for movement towards resolving the Syrian conflict will also be on the agenda," the statement said. The ministry said the top diplomats would discuss the drafting of a UN Security Council resolution in order to increase pressure on the North Korean regime following ballistic tests conducted by Pyongyang. "Jean-Yves Le Drian will discuss with his colleague issues of security and stability in Europe, especially the situation in eastern Ukraine, in continuation of the last conversation between the heads of state of the Normandy format on August 22, 2017," it said.