"Il governo, il Parlamento e le istituzioni faranno di tutto per mantenere l'impegno sull'opera di ricostruzione" delle zone colpite dal terremoto. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, intervenendo durante la sua visita in Abruzzo, dove ha inaugurato la nuova Scuola dell'infanzia di Capitignano (Aq). Il premier ha assicurato che da parte del governo “ci sarà un impegno totale e incondizionato". “L’opera di ricostruzione non si fa in un attimo – ha precisato - e non è mai priva di contraddizioni e ritardi, ma quello che conta è che l'impegno sia incondizionato e totale. Nelle prossime settimane, lavoreremo aggiustando quello che c'è da aggiustare per essere certi che le risorse messe a disposizione non trovino ostacoli burocratici, lo faremo con tutto l'impegno possibile ma lo dobbiamo fare con voi, con i sindaci, con gli esponenti delle autorità locali". Gentiloni ha assicurato anche che il governo è “al lavoro per rimuovere gli ostacoli burocratici e fare in modo che le risorse vadano dove sono destinate”.