“Dopo anni di lavoro questa settimana abbiamo raggiunto un'altra tappa per ridurre la diffusione del gioco d'azzardo. Dopo il taglio del 30% di 'macchinette' approvato pochi mesi fa, è stato raggiunto un accordo tra Stato e Regioni per dimezzare i punti gioco nelle nostre città e dislocarli lontano da luoghi socialmente sensibili con scuole e altro”. Lo ha scritto sul suo profilo Facebook il deputato del Pd Federico Ginato, relatore in Commissione Finanze del testo unico sul divieto di pubblicità. Sempre in questi giorni sono arrivati alla Regione Veneto 5 milioni di euro per la cura e la prevenzione delle patologie legate all'azzardo. “Fanno parte di un fondo statale di 50 milioni di euro che avevo fatto approvare nella legge di bilancio per la cura di queste malattie - scrive Ginato -. Non è finita ma sono risultati importanti. Mi piacerebbe arrivare ad approvare la legge della quale sono relatore e che impone il divieto di pubblicità per il settore (com'è per i tabacchi). Il Gioco non deve essere incentivato in alcun modo".