Il commercio tra la Russia e gli Stati Uniti è aumentato del 19,7 per cento rispetto all'anno scorso nel periodo gennaio-luglio 2017 ed è arrivato a quota 12,5 miliardi di dollari. Lo ha reso noto il servizio federale delle dogane della Russia (FCS). Le esportazioni di Mosca verso gli Usa sono cresciute del 23,7% a 5,77 miliardi di dollari, mentre le importazioni verso la Russia dagli Stati Uniti sono state pari a 6,77 miliardi di dollari, con un incremento del 16,5%. Il commercio tra la Russia e l'Unione europea si è ulteriormente ampliato, con un incremento del 26,3% rispetto all'anno precedente a 136,59 miliardi di dollari. Mosca ha aumentato le sue esportazioni verso l'Europa del 27,2% a 90,7 miliardi di dollari, mentre le importazioni dal blocco sono aumentate del 24,6% a 45,9 miliardi di dollari.

Trade between Russia and the United States surged 19.7 percent year-on-year to $12.5 billion in January-July this year, Russia's Federal Customs Service (FCS) said Tuesday. Russia's exports to the United States grew 23.7 percent to $5.77 billion, while imports to Russia from the United States amounted to $6.77 billion, representing a 16.5 percent increase. Trade between Russia and the European Union expanded even more, by 26.3 percent year-on-year to $136.59 billion, FCS said. Russia boosted its exports to Europe by 27.2 percent to $90.7 billion dollars, while imports from the bloc increased 24.6 percent to $45.9 billion. Nevertheless, the shares of both the United States and the European Union in Russia's overall foreign trade turnover in the first seven months of the year decreased from the corresponding period of last year to 4 percent from 4.2 percent and to 43.5 percent from 43.7 percent, respectively.