“La VI commissione regionale cultura ha svolto stamattina un sopralluogo presso Villa San Marco per dare continuità all'impegno preso durante l'audizione regionale tenutasi lo scorso marzo, per prendere contezza della situazione degli scavi archeologici stabiesi”. A parlare è Luigi Cirillo Consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle e membro della commissione Cultura. “Abbiamo rappresentato tutte le criticità rilevate - sottolinea Cirillo - l’assenza di una cartellonistica adeguata e illuminazione delle aree scure, la presenza di barriere architettoniche per l'accesso ai diversamente abili e l’assenza di bagni chimici nella struttura”. “Scarsa la presenza dei consiglieri regionali in quanto, oltre me, presente solo il presidente Amabile. Assente la Giunta Regionale per dare risposte alle nostre domande sul piano della programmazione di interventi”. “Abbiamo evidenziato l'esclusione degli scavi di Stabiae dal biglietto cumulativo con il circuito di Pompei derivante dal fatto che l'accesso alle ville risulta gratuito ma questa scelta potrebbe avere ricadute negative sulla pubblicizzazione dei beni stabiesi e sull'afflusso di turisti già in calo rispetto allo scorso anno”. “Abbiamo inoltre posto l'esigenza di agire sulla rampa di accesso da valle poco dopo l'uscita dalla circumvesuviana per consentire un accesso più agevole a chi utilizza il circuito del Campania Express che finalmente ferma anche a Castellammare di Stabia - conclude Cirillo - portando cosi all'attenzione della sovrintendenza delle proposte che speriamo possano essere attuate al fine del rilancio di un patrimonio enorme della città di Stabia."