Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha smentito con un tweet l’affermazione con cui il leader della minoranza al Senato Chuck Schumer e la leader della minoranza alla Camera Nancy Pelosi annunciavano un accordo sul Daca. “Nessun accordo”, ha twittato il presidente Usa. Non prima comunque – ha proseguito – di un ok all’attivazione di una “imponente sicurezza dei confini”. Ancora nulla di certo, dunque, sul destino del programma Deferred Action for Childhood Arrivals (Daca, appunto) nato nel 2012 sotto l’amministrazione Obama per tutelare i cosiddetti ‘Dreamers’, i giovani immigrati arrivati negli Usa da bambini con genitori illegali, ai quali dà la possibilità di lavorare e studiare negli Stati Uniti senza il rischio di essere espulsi. Quanto al contestato “muro col Messico” con cui Trump in campagna elettorale aveva promesso di arginare l’afflusso di immigrati illegali, “è già in costruzione nella forma di rinnovamento di recinzioni obsolete già esistenti e continuerà a essere costruito”, ha sottolineato il presidente americano. Schumer e Pelosi avevano annunciato ieri sera di aver raggiunto un accordo con Trump per proteggere le persone che possono usufruire del Daca e per migliorare la sicurezza dei confini senza costruire un muro al confine con il Messico.

US President Donald Trump said in a statement on Thursday that despite a statement from Senate Minority Leader Chuck Schumer and House Minority Leader Nancy Pelosi, there was no deal reached on the Deferred Action for Childhood Arrivals (DACA) program. "No deal was made last night on DACA," Trump stated in a Twitter message. "Massive border security would have to be agreed to in exchange for consent." Trump added, "The wall, which is already under construction in the form of new renovation of old and existing fences and walls, will continue to be built." After the Wednesday dinner, Schumer and Pelosi announced they made a deal with the president to protect DACA individuals and improve border security, without building a wall on the US-Mexico border. The DACA act, established by the administration of former President Barack Obama in 2012, grants temporary residency and work privileges to immigrants, referred to as "Dreamers," who were brought to the United States illegally as children.