Il presidente della commissione Finanze del Senato, Mauro Marino, ha chiesto chiarimenti sull’accordo sul riordino del settore del gioco d'azzardo che il Governo ha siglato con le Regioni la settimana scorsa in Conferenza Unificata, ricordando che potranno orientare la decisione circa l'iter dei disegni di legge in Commissione in materia di giochi. Il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, intervenendo ai lavori della Commissione Finanze, si è detto disponibile a svolgere uno specifico intervento sul tema. Baretta ha sintetizzato i termini dell'accordo raggiunto in Conferenza unificata, che prevede una forte riduzione del numero complessivo degli apparecchi di intrattenimento, l'impegno degli enti locali ad assicurare che il numero massimo di apparecchi sia comunque raggiunto, ferma restando la loro facoltà di intervenire in materia di localizzazione degli apparecchi; un altro criterio sul quale è stato raggiunto un accordo di massima è che tale facoltà non debba comportare una eccessiva concentrazione in determinati ambiti degli apparecchi da intrattenimento e l'assenza totale in altri contesti territoriali. Baretta ha confermato il proprio impegno a fornire quanto prima la documentazione relativa all'accordo raggiunto.