Dalle prime ore dell'alba, i finanzieri del Comando provinciale di Brescia, coordinati dalla Procura della Repubblica, stanno eseguendo cinque ordinanze di custodia cautelare, perquisizioni e sequestri per quasi 100 milioni di euro in diverse province italiane nei confronti di persone ritenute appartenenti a un'associazione per delinquere dedita a una maxi frode fiscale. I militari nell'ambito dell'operazione, denominata 'Cerbero', hanno scoperto un giro di fatture false da 300milioni di euro che ha portato all'esecuzione di cinque misure di custodia cautelare, alcune in carcere altre ai domiciliari. Alle 11 al comando della Guardia di Finanza di Brescia saranno illustrati i dettagli dell'operazione.