La quarta sezione del Consiglio di Stato in sede giurisdizionale ha accolto l’appello ai soli fini della sollecita fissazione dell’udienza di merito da parte del Tar per l rifoprma dell' ordinanza cautelare del Tar Lazio - Roma: sezione II n. 03886/2017, concernente il provvedimento di cancellazione dall'elenco dei soggetti autorizzati alla detenzione di apparecchi per il gioco. “Ritenuto che la parte ricorrente ha adeguatamente provato l’esistenza di un pregiudizio grave ed irreparabile; considerato che le questioni in fatto e in diritto oggetto di esame necessitano di valutazione in sede di decisione del merito”.