L'Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico organizza per il prossimo 19 ottobre una conferenza di Filippo La Porta sulla lingua del cinema e dei romanzi di Pier Paolo Pasolini. Il poeta e scrittore friulano, tra i più importanti intellettuali italiani del Novecento, compilò negli anni ’50 un’antologia della poesia dialettale. Del resto il dialetto è stato sempre al centro della riflessione dello scrittore che lo considerava quasi un presidio rispetto alla omologazione consumistica oggetto della sua critica più serrata. Filippo La Porta, critico e scrittore, collabora a quotidiani e riviste, tra cui il Messaggero e il “Domenicale” del Sole24ore.