Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha ricevuto l’Emiro del Qatar Emir Tamit bin Hamad al Thani nel palazzo presidenziale di Ankara. Il colloquio a porte chiuse, secondo quanto riferiscono i media locali, è durato due ore e mezza. Secondo fonti dell'amministrazione presidenziale, i colloqui si sono concentrati sulla crisi dei rapporti tra i Paesi del Golfo, sulla situazione in Siria e su altre questioni internazionali. Ha partecipato all’incontro anche il ministro turco dell'energia e delle risorse naturali Berat Albayrak. Alla fine del colloquio Erdogan e al Thani hanno sottolineato la necessità di una soluzione diplomatica della crisi dei rapporti tra alcuni Paesi del Golfo e il Qatar e hanno inoltre confermato un'ulteriore cooperazione bilaterale nella risoluzione della crisi siriana. L'ultimo incontro tra i due leader ha avuto luogo a luglio, durante la visita di Erdogan in Qatar. All'inizio di giugno, l'Arabia Saudita, l'Egitto, il Bahrain e gli Emirati Arabi Uniti hanno interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, accusando il Paese di sostenere il terrorismo e di interferire nei loro affari interni. Attraverso il Kuwait, che funge da mediatore nella crisi, i quattro Stati arabi hanno consegnato un ultimatum contenente 13 richieste a Doha, ma il paese ha rifiutato di conformarsi alle disposizioni.

Turkish President Recep Tayyip Erdogan received Qatari Emir Tamim bin Hamad Al Thani in his presidential palace in Turkey's capital of Ankara, local media reported Friday. The two leaders held talks for two and a half hours behind the closed doors, the Yeni Safak newspaper reported. According to sources in the presidential administration, the talks focused on the crisis around Qatar, situation in Syria and other international issues, the newspaper added. Turkish Minister of Energy and Natural Resources Berat Albayrak also participated in the meeting, the daily said. Erdogan and Al Thani stressed that situation around Qatar should be solved through diplomatic means and confirmed further bilateral cooperation in resolution of Syrian crisis. The latest meeting between the two leaders took place in July, during Erdogan's visit to Qatar as part of his Persian Gulf tour. The visit came as part of Ankara's efforts to solve the diplomatic row between a number of Arab states and Qatar, however, the move brought no changes to the situation. In early June, Saudi Arabia, Egypt, Bahrain and the United Arab Emirates broke off diplomatic relations with Qatar, accusing it of supporting terrorism and interfering in their internal affairs. Through Kuwait, which is acting as a mediator in the crisis, the four Arab states handed over an ultimatum containing 13 demands to Doha, but the country has refused to comply with them.