“Oggi, durante la seduta del question time tenutasi nel Consiglio Regionale della Campania, ho interrogato il Governo Regionale per verificare se nel piano di riorganizzazione e di razionalizzazione dell'intero comparto sanitario e di contenimento in materia di controllo della spesa sanitaria avviato dalla Giunta Regionale sia stata prevista un’azione integrata e coordinata, tra gli Enti e gli uffici preposti, di recupero dei ticket sanitari impropriamente usufruiti”. E' quanto rende noto il Capogruppo regionale di "De Luca Presidente", Carmine De Pascale. “Ho richiesto di prevedere non solo una convenzione per il recapito degli avvisi-convocazioni agli utenti interessati in modo da ridurre i costi per le migliaia di avvisi ma anche delle linee guida operative per problematiche che si presentano sul territorio in riferimento a richieste di chiarimenti e/o ricorsi in merito ad esenzione ticket ed inoltre – continua De Pascale  –  ma anche che venga svolta un' attività di informazione / formazione al pubblico inerente la prassi specifica per il rilascio delle esenzioni. Posso ritenermi in parte soddisfatto della risposta del Governo Regionale, infatti la Regione recupera già il 30% delle esenzioni da ticket non dovute, con la mia richiesta però la percentuale potrebbe arrivare al 70% destinando il recupero di questi fondi per iniziative nella sanità. Inoltre - conclude - è stata formulata una richiesta formale nel giugno scorso per un coordinamento tra Regione ed il Ministero della Salute circa la modalità di recupero ticket, ma ad oggi non c’è stata ancora risposta e sarebbe auspicabile che arrivi al più presto in modo da accelerare le procedure.”