L'Ucraina vuole rivedere i termini dell'accordo di libero scambio con l'Unione europea poiché le quote di vendita esistenti "non funzionano". Lo ha dichiarato il rappresentante commerciale di Kiev, Nataliya Mykol'ska, citata dal ministero dello Sviluppo Economico e del Commercio del suo paese. "È evidente che le condizioni per il libero scambio dovrebbero essere riesaminate. I colloqui sulla creazione della zona di libero scambio con l'Unione europea sono stati conclusi molto tempo fa e al momento le condizioni di accesso ai mercati UE e dell'Ucraina sono scadute", ha sottolineato, aggiungendo che le quote elencate negli accordi esistenti "non funzionano". La funzionaria ha detto anche che è necessario analizzare il potenziale rafforzamento dei legami commerciali UE-Ucraina e trovare uno scenario ottimale di cooperazione tra Bruxelles e Kiev nell'ambito della zona di libero scambio riveduta o nell'ambito dell'unione doganale.

Ukraine wants to revise the terms of the country's free trade agreement with the European Union as the existing sales quotas "do not work," Ukraine's trade representative said Monday. "It is obvious that the conditions for free trade should be reconsidered. The talks on creation of the free trade zone with the European Union were concluded long ago and at the moment the conditions of access to the markets of both the European Union and Ukraine are 'out-of-date," Nataliya Mykol’ska said, as quoted by the Ukrainian Ministry of Economic Development and Trade, adding that the quotas listed in the existing accords "do not work." The Ukrainian official added that it was necessary to analyze the potential strengthening of the EU-Ukraine trade ties and to find an optimal scenario of cooperation between Brussels and Kiev within the framework of the revised free trade zone or under the customs union.