"La fotogrammetria moderna per la documentazione archeologica e del patrimonio culturale". E' questo il titolo di un seminario, che si terrà a Buenos Aires dal 24 al 27 ottobre presso l'Istituto Italiano di Cultura (IIC). L'iniziativa è organizzata dalla nostra ambasciata nella capitale argentina e dalla missione archeologica "A. Raimondi", Museo delle Culture (Milano). I relatori saranno il professor Francesco Mancini e la dottoressa Carolina Orsini. L'obiettivo della classe è l'indagine basata sull'immagine per la ricostruzione 3D nelle applicazioni di archeologia. Si punta a trasferire la base del nuovo approccio per un'indagine veloce e immediata, basata sull'acquisizione dell'immagine terrestre e sulla sua elaborazione nelle applicazioni archeologiche. Innanzitutto saranno richiamati i concetti principali sulla fotogrammetria tradizionale; la nuova metodologia, basata su algoritmi di visione informatica, verrà descritta per confrontarsi con l'approccio tradizionale ed evidenziare le differenze di base. Tali differenze si riflettono in diversi requisiti di rilevazione operativa, che devono essere presi in considerazione quando si progetta l'indagine e la raccolta dei dati. Sarà descritto anche l'elaborazione delle informazioni prestando attenzione ai prodotti alternativi, che possono essere ottenuti, in particolare rafforzando le funzionalità 3D del metodo. L'obiettivo generale è fornire il know-how sulla moderna fotogrammetria, consentendo così agli studenti e ai professionisti del campo dell'archeologia e del patrimonio culturale di lavorare con le più avanzate tecnologie. Il seminario sarà diviso in una prima parte, con le spiegazioni teoriche, seguita da una seconda basata su esercizi pratici riguardanti sia la cattura di dati sia la loro elaborazione.