"E' inaccettabile. Fa molta rabbia ciò che sta emergendo". Con queste parole il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, nel corso della trasmissione ‘6 su Radio 1’ ha commentato le indagini partite da Firenze sui concorsi truccati all’Università. "Per la prima volta – ha poi specificato Fedeli - da sei mesi stiamo lavorando con l'Anac per inserire l'università in uno specifico focus del piano anticorruzione e stiamo completando questo lavoro. Entro ottobre avremo questa normativa che ovviamente mette al centro il fatto di rendere più trasparenti i concorsi universitari, verificare, quindi togliere ogni area di opacità e zone d'ombra e affrontare in modo molto serio, rigoroso e trasparente ogni parte del funzionamento dell’Università". Per la ministra "avere una specifica sezione che mette in regola cosa significa la trasparenza, come si fanno i concorsi, vuol dire già assumere uno strumento che poi le università nella loro autonomia ovviamente adotteranno. Credo sia un atto importante - ha concluso . Nel momento in cui lo si assume diventa vincolante per le Università".