Nelle prossime settimane 220 studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Carpi riceveranno altrettanti questionari da compilare on-line sui temi legati al gioco d’azzardo. L’iniziativa fa parte del progetto promosso dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli "Il gioco d’azzardo in Italia: ricerca, formazione e informazione" e di cui è stata affidata la realizzazione al Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità: il tutto vede il patrocinio del Comune. Il Centro sta conducendo questo studio per acquisire conoscenze sulla dimensione del gioco d’azzardo in Italia e stimare l’impatto di questo fenomeno sulla salute, attraverso una ricerca campione svolta in circa 200 scuole di tutto il territorio nazionale. Il termine della ricerca, con la predisposizione del rapporto conclusivo dello studio, è previsto per il mese di marzo del prossimo anno. Una sintesi dei risultati verrà pubblicata nel sito dell’Istituto Superiore di Sanità. Il Comune di Carpi è da tempo attento alle tematiche legate al gioco d’azzardo e alle problematiche create da questo fenomeno, soprattutto per quello che riguarda i minori.